» Le Turbolenze Dei Mercati Potrebbero Far Ridurre I Consumi > Notizie E Normative
sei qui:  Le turbolenze dei mercati potrebbero far ridurre i consumi > Notizie e Normative
Home Page  Stampa  Segnala

Le turbolenze dei mercati potrebbero far ridurre i consumi

Secondo l'Indicatore Consumi di Confcommercio le attuali fasi altalenanti dei mercati rischiano di ridurre le già basse prospettive di crescita nei consumi.
  |  Letto 521 volte



Le turbolenze dei mercati potrebbero far ridurre i consumi 06-09-2011 | La Confcommercio ha pubblicato l'ultimo indicatore dei Consumi (ICC) riferito a luglio 2011, secondo il quale ci sarebbe stato un aumento dello 0,4% in termini tendenziali e una contenuta accelerazione, in termini congiunturali, con una variazione dello 0,5% rispetto al mese precedente. Il centro studi ha però ammesso che il trend di crescita è soggetto ad una forte e crescente incertezza dovuta al recente andamento altalenante dei mercati. Inoltre, i dati qui presentati, come quasi tutto il set informativo congiunturale disponibile, si riferiscono al mese di luglio e non incorporano gli effetti sul sistema, e sui comportamenti dei diversi soggetti che operano al suo interno, derivanti dall’acuirsi delle difficoltà sul versante della finanza pubblica e delle turbolenze finanziarie registrate dalla fine di luglio in poi.

In definitiva, la dinamica tendenziale dell’ICC di luglio riflette un aumento della domanda relativa ai servizi (+1,9%) ed un ridimensionamento della spesa per i beni in calo dello 0,2%. Tra gli andamenti positivi c'è quello dei consumi di abbigliamento e calzature (+2,8%), favorito, oltre che dalla decisa riduzione dei prezzi, dall’anticipo di alcuni giorni dei saldi estivi. Inoltre, per questo settore, nel complesso dei primi sette mesi del 2011, è stata evidenziata una sostanziale stazionarietà dei consumi che permangono su valori contenuti. La tenuta della spesa reale per abbigliamento e calzature è stata sostenuta dalla riduzione dei margini delle aziende lungo tutta la filiera produttiva.
Al contrario, i consumi per beni e servizi per la cura della persona nel mese di luglio sono rimasti pressochè invariati, mentre quelli per la casa hanno dovuto cedere un -2,6%.


© modaPORTALE. RIPRODUZIONE RISERVATA


Tag: Confcommercio, ICC, consumi, abbigliamento, casa, cura persona
0 Commenti


Attualmente non ci sono commenti per questo articolo!
Inserisci un commento per questa notizia.
(*) Nome e Cognome:
(*) E-mail:
(Non verrà pubblicata)
Provincia:
(*) Commento:
codice random
Per inviare il tuo commento inserisci qui, il codice che vedi nel riquadro a sinistra.
Informativa ai sensi della legge 196/03. Inviando il presente modulo si dichiara di aver preso visione delle condizioni Privacy di modaPORTALE.
Vuoi segnalarci una notizia?
Puoi inviarla alla nostra redazione utilizzando il modulo contatti; il nostro staff provvederà a pubblicare le segnalazioni più interessanti.
Ricerca Aziende


 
© & ® 2009-2017 modaPORTALE
Tutti i diritti sono riservati. P. iva: 06535150723
Testata Giornalistica registrata n.17/09 del 22/12/2009
presso il Tribunale di Trani.
 
Home Page | Mission | Cosa è modaPORTALE | Investor Relations | Area Press
Contatti | Pubblicità | Richiedi la Brochure
Condizioni Generali | Privacy Policy | Copyright | Sicurezza

Diventa fan su Facebook