» Le Previsioni Per Il Tessile Moda: Fatturato +4,8%, Esportazioni +6,2% > Notizie E Normative
sei qui:  Le previsioni per il Tessile Moda: fatturato +4,8%, esportazioni +6,2% > Notizie e Normative
Home Page  Stampa  Segnala

Le previsioni per il Tessile Moda: fatturato +4,8%, esportazioni +6,2%

Sono solo alcuni dei dati a preconsuntivo del 2011 e dei primi sei mesi del nuovo anno, estrapolati dalle previsioni di SMI per il settore tessile moda.
a cura della Redazione
  |  Letto 1183 volte



Le previsioni per il Tessile Moda: fatturato +4,8%, esportazioni +6,2% 05-10-2011 | Presentati i risultati previsionali del settore Tessile e Moda per il 2011 e per il 1° semestre 2012, elaborati in base ad un modello econometrico elaborato da SMI in collaborazione con l’Università Carlo Cattaneo – LIUC di Castellanza. A comunicarli è stato Michele Tronconi, Presidente di Sistema Moda Italia (SMI), assieme a Cecilia Gilodi, Responsabile Area Centro Studi SMI e Massimilano Serati, Professore associato di Politiche economiche alla LIUC di Castellanza, esperto di econometria, in occasione di un incontro-stampa presso la sede della Stampa Estera di Milano.

«Ora che il 2011 volge al termine - ha spiegato Tronconi - si è ritenuto opportuno fare un ‘preconsuntivo’ e svolgere, nello stesso tempo, una proiezione sul primo semestre del 2012. Nel far questo si è voluto stimare l’influenza di quei  fattori esogeni che condizionano la competitività del settore e, quindi, le performance di mercato. Materie prime, costo dell’energia, credit crunch e rincaro dell’lVA sono, evidentemente, fattori che zavorrano la filiera, comprimendone le potenzialità di sviluppo. Senza dimenticare che simili effetti negativi dal Tessile-Moda si trasferiscono sull’intera economia nazionale, come indicano le ripercussioni sul PIL e occupazione».

Secondo Massimilano Serati, Professore associato di Politiche economiche alla LIUC di Castellanza, il modello predittivo utilizzato, «che ha già dato prova di solidità e affidabilità nelle precedenti elaborazioni» ha indicato per il settore una tenuta del trend positivo, evidenziando tuttavia un rallentamento rispetto ai ritmi sperimentati nel 2010 e, soprattutto, nel primo semestre del 2011. Il giro d’affari complessivo, crescendo in termini nominali del +4,8%, nel 2011 si riporta sopra i 50 miliardi di euro (più precisamente 52.044 milioni): un altro tassello importante che tuttavia non consente di ritornare ancora ai livelli correnti pre-crisi.
 
L’impulso maggiore al sistema Tessile-Moda italiano ancora una volta viene dall’export, stimato in crescita del +6,2%: le vendite estere si porteranno, pertanto, sugli oltre 26 miliardi di euro. A fronte delle suddette stime, mentre il saldo commerciale con l’estero si manterrà positivo sopra i 6 miliardi. «Nonostante il quadro settoriale complessivamente favorevole - ha aggiunto Cecilia Gilodi Responsabile Area Centro Studi SMI -, la sovra-capacità produttiva (su scala internazionale) che sta condizionando specialmente i settori maturi trova riflesso sul fronte occupazionale. Anche nel 2011, dunque, non si interromperà il ridimensionamento del settore in termini di aziende attive ed occupati. In particolare, con riferimento alla manodopera, si prospetta una contrazione di circa 9.050 posti di lavoro (-2%)».

Tuttavia, nel primo semestre 2012 il modello, pur incorporando le attuali turbolenze di mercato, indica un assorbimento delle stesse con un certo esito favorevole proprio per il Tessile-Moda italiano, in quanto settore export-led. Si delinea, pertanto, una situazione di complessivo miglioramento rispetto al secondo semestre 2011, che cela in realtà un deciso arretramento rispetto ai ritmi di crescita del primo semestre del 2011. Quindi, se il settore cresce, ma (molto) meno di quest’anno, per tante aziende significa assistere a cali di produzione ed export importanti. 
Infatti, il fatturato totale è previsto in aumento del +5,9%, l’attività produttiva (a volume) del +6,1%, mentre l’export farebbe registrare un incoraggiante +7,1%. Contestualmente, l’erosione ocupazionale dovrebbe proseguire, con una flessione del -1,9%. Le suddette variazioni sono da considerarsi, tutte, rispetto al primo semestre 2011.

Dopo aver ribadito l’importanza dei cinque capitoli formulati al Governo da Confindustria per la crescita dell’economia nazionale (riforma fiscale, riforma previdenziale, l’avvio di un piano d’investimenti infrastrutturali; la dismissione di alcuni beni pubblici per fare cassa e la prosecuzione sul fronte delle cosiddette  liberalizzazioni), il Presidente di Sistema Moda Italia ha spiegato le necessità del settore per continuare a svolgere un ruolo trainante nell’economia italiana, che necessitano di risposte da parte di: Governo, Banche e Imprese del Tessile e Moda.
«Al Governo - ha ribadito Michele Tronconi - chiediamo: più promozione internazionale, risolvendo il problema apertosi con la chiusura dell’ICE e prevedendo strumenti a sostegno all’internazionalizzazione dei produttori tessili. Infatti un aumento delle esportazioni dell’1% produce +3% di fatturato interno Tessile-Moda e +2,25% di produzione Tessile-Moda; meno oneri impropri nel costo dell’energia per le imprese di produzione. È quindi urgente e fondamentale che venga recepita correttamente la Direttiva 2003/96/CE che prevede la definizione di «impresa a forte consumo di energia»; di lasciare alle imprese i flussi di liquidità generati dalla gestione operativa: mantenendo in azienda il TFR maturando e inoptato (per le imprese sopra i 50 dipendenti); spostando l’esazione dell’IVA al momento dell’effettivo incasso; intervenendo sul carattere distorsivo dell’IRAP».


© modaPORTALE. RIPRODUZIONE RISERVATA


Tag: fatturato, ordini, sistema, moda, Tronconi, Centro Studi, SMI, tessile, previsioni, preconsuntivo
0 Commenti


Attualmente non ci sono commenti per questo articolo!
Inserisci un commento per questa notizia.
(*) Nome e Cognome:
(*) E-mail:
(Non verrà pubblicata)
Provincia:
(*) Commento:
codice random
Per inviare il tuo commento inserisci qui, il codice che vedi nel riquadro a sinistra.
Informativa ai sensi della legge 196/03. Inviando il presente modulo si dichiara di aver preso visione delle condizioni Privacy di modaPORTALE.
Vuoi segnalarci una notizia?
Puoi inviarla alla nostra redazione utilizzando il modulo contatti; il nostro staff provvederà a pubblicare le segnalazioni più interessanti.
Ricerca Aziende


 
© & ® 2009-2017 modaPORTALE
Tutti i diritti sono riservati. P. iva: 06535150723
Testata Giornalistica registrata n.17/09 del 22/12/2009
presso il Tribunale di Trani.
 
Home Page | Mission | Cosa è modaPORTALE | Investor Relations | Area Press
Contatti | Pubblicità | Richiedi la Brochure
Condizioni Generali | Privacy Policy | Copyright | Sicurezza

Diventa fan su Facebook