» Il Settore Orafo è In Crisi: Al Suo Posto Avanza La Bigiotteria > Notizie E Normative
sei qui:  Il settore orafo è in crisi: al suo posto avanza la bigiotteria > Notizie e Normative
Home Page  Stampa  Segnala

Il settore orafo è in crisi: al suo posto avanza la bigiotteria

A causare il declino del settore il fatto che negli ultimi 10 anni il valore dell’oro si è quintuplicato, facendo cambiare radicalmente le abitudini dei consumatori.
  |  Letto 1970 volte



Il settore orafo è in crisi: al suo posto avanza la bigiotteria 29-09-2011 | A presentare il nuovo cambio epocale ci ha pensato un recente studio elaborato dalla Camera di Commercio di Roma, condotto su un campione di cento consumatori dai 18 anni in su. Dai risultati è emerso che di questi oltre la metà acquista gioielli solo una volta l'anno e per lo più in occasione di compleanni (34%), anniversari (24%) e appena il 4% per battesimi e matrimoni. Al posto dei preziosi la scelta ricade oramai sempre più sui prodotti di bigiotteria o gli articoli per la casa, poichè hanno costi più abbordabili e quindi accessibili alle tasche sempre più magre. Ovviamente tale cambiamento di abitudini non sta facendo altro che mettere in ginocchio l'intero settore orafo.

«Il valore dell'oro negli ultimi 10 anni si è quintuplicato - spiegano dalla Cna -, passando dai 7euro al grammo del 2000 ai 35 di oggi. Una corsa inarrestabile che in città ha cambiato radicalmente le abitudini dei consumatori e messo in ginocchio il settore degli orafi». Senza contare che, nella Capitale e in provincia, i furti di collanine e catenine d'oro registrati dagli agenti del reparto volanti e dei commissariati aumentano a vista d'occhio, proprio per via, dicono le forze dell'ordine, dell'aumento del costo dell'oro.
La nota della Cna prosegue poi sottolineando il fatto che «gli orafi chiedono in prestito l'oro agli istituti di credito e, quando restituiscono il materiale non lavorato, sono costretti a pagare la differenza di prezzo tra il valore attuale e quello che l'oro aveva al momento del prestito. Solo negli ultimi 6 mesi il prezzo dell'oro è aumentato di 4 euro per grammo e dal 2007 praticamente raddoppiato. Ciò vuol dire che un artigiano che abbia ottenuto, nel maggio 2007 un prestito d'uso di 10 kg di oro, equivalenti al tempo a 177 mila euro, si trova oggi a dover restituire complessivamente 329 mila euro. Quasi il doppio».

Purtroppo l'attuale periodo di crisi non aiuta il settore, poichè le famiglie hanno ridotto di molto la propria capacità di spesa e lo shopping di collier, gemelli e braccialetti d'oro è precipitato, anche per i regali 'importanti'. «Si sta perdendo il riconoscimento dell'oggetto prezioso artigianale, che rappresenta la durata nel tempo e il valore del ricordo, ovvero il meglio del Made in Italy - avverte Corrado Sacchi, presidente Cna Artistico e Tradizionale di Roma -. Ai problemi che affrontiamo da anni, caro-affitti, caro-tasse e burocrazia, si aggiunge il caro-oro».
Per cercare di porre un qualche rimedio l'associazione di categoria ha concluso la nota lanciando una richiesta: tutelare il sistema bancario attraverso l'istituzione di un fondo di garanzia comune a livello di distretto o a livello nazionale che permetta di contenere i prezzi alla clientela finale.


© modaPORTALE. RIPRODUZIONE RISERVATA


Tag: oreficeria, bigiotteria, crisi, settore, orafi, oro, aumento, CNA
0 Commenti


Attualmente non ci sono commenti per questo articolo!
Inserisci un commento per questa notizia.
(*) Nome e Cognome:
(*) E-mail:
(Non verrà pubblicata)
Provincia:
(*) Commento:
codice random
Per inviare il tuo commento inserisci qui, il codice che vedi nel riquadro a sinistra.
Informativa ai sensi della legge 196/03. Inviando il presente modulo si dichiara di aver preso visione delle condizioni Privacy di modaPORTALE.
Vuoi segnalarci una notizia?
Puoi inviarla alla nostra redazione utilizzando il modulo contatti; il nostro staff provvederà a pubblicare le segnalazioni più interessanti.
Ricerca Aziende


 
© & ® 2009-2017 modaPORTALE
Tutti i diritti sono riservati. P. iva: 06535150723
Testata Giornalistica registrata n.17/09 del 22/12/2009
presso il Tribunale di Trani.
 
Home Page | Mission | Cosa è modaPORTALE | Investor Relations | Area Press
Contatti | Pubblicità | Richiedi la Brochure
Condizioni Generali | Privacy Policy | Copyright | Sicurezza

Diventa fan su Facebook