» Contratto Sviluppo: Al Via Risorse Per 400 Mln. > Notizie E Normative
sei qui:  Contratto Sviluppo: al via risorse per 400 mln. > Notizie e Normative
Home Page  Stampa  Segnala

Contratto Sviluppo: al via risorse per 400 mln.

Presentato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalla Invitalia una nuova misura per stimolare la crescita e gli investimenti produttivi delle pmi italiane.
  |  Letto 1152 volte



Contratto Sviluppo: al via risorse per 400 mln. 30-09-2011 | E' stato presentato ieri, presso il Dicastero di Via Veneto, dal Ministro Paolo Romani e dall'ad di Invitalia Domenico Arcuri, il "Contratto di Sviluppo", la nuova misura attuata per stimolare la crescita e gli investimenti produttivi delle aziende italiane. La dotazione finanziaria iniziale, immediatamente disponibile, è stata fissata a 400 milioni di euro, da destinare prioritariamente (50%) nelle 5 regioni obiettivo convergenza del Mezzogiorno (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Basilicata).

Si tratta di finanziamenti che agevoleranno anche le iniziative nei settori dell'industria. L'importo complessivo per poter accedere al finanziamento non potrà essere inferiore ai 30 milioni di euro in caso di programmi di sviluppo industriale o di sviluppo commerciale, o perlomeno il progetto d’investimento dell’impresa proponente non dovrà essere inferiore ai 15 milioni di euro.
Al finanziamento dei Contratti potranno concorrere anche le Regioni con proprie risorse. Inoltre, le agevolazioni potranno essere concesse nelle seguenti forme, anche in combinazione tra loro: contributo in conto impianti, contributo alla spesa (per i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale), finanziamento agevolato; e contributo in conto interessi.

«Il contratto di sviluppo - ha affermato Romani - è un provvedimento significativo che il governo attua concretamente sul fronte della crescita. Puntiamo a rafforzare i settori industriale, turistico e agricolo attraverso uno strumento semplice e innovativo. Nella sola giornata di oggi, sono pervenute a Invitalia circa 100 domande di finanziamento. Nei prossimi giorni, come governo - ha concluso il Ministro - avvieremo altre importanti misure per stimolare la ripresa e la crescita della nostra economia, un obiettivo su cui deve mobilitarsi in modo compatto l'intero sistema Paese».

Già da ieri è possibile inviare le domande di partecipazione, ed i tempi di istruttoria, fermo restando la completezza documentale ed al netto dei tempi necessari per eventuali integrazioni da parte dei proponenti, sono previsti dalla normativa in 190 giorni. I progetti potranno essere cofinanziati dalle Regioni interessate, ma la decisione finale, dopo eventuale parere del MISE, spetterà ad Invitalia.
Nel documento esplicativo sono stati indicati i criteri di priorità per la finanziabilità dei programmi di sviluppo, che sono: previsione di recupero e riqualificazione, nell’ambito del programma, di strutture dismesse o sottoutilizzate; idoneità del programma a realizzare e/o a consolidare sistemi di filiera diretta ed allargata; capacità del programma di miglioramento dell’impatto sull’ambiente; intensità dell’apporto finanziario dei soggetti beneficiari; entità dell’eventuale cofinanziamento regionale.


© modaPORTALE. RIPRODUZIONE RISERVATA


Tag: finanziamenti, MSE, Contratto di Sviluppo, Mezzogiorno, industrie, milioni
0 Commenti


Attualmente non ci sono commenti per questo articolo!
Inserisci un commento per questa notizia.
(*) Nome e Cognome:
(*) E-mail:
(Non verrà pubblicata)
Provincia:
(*) Commento:
codice random
Per inviare il tuo commento inserisci qui, il codice che vedi nel riquadro a sinistra.
Informativa ai sensi della legge 196/03. Inviando il presente modulo si dichiara di aver preso visione delle condizioni Privacy di modaPORTALE.
Vuoi segnalarci una notizia?
Puoi inviarla alla nostra redazione utilizzando il modulo contatti; il nostro staff provvederà a pubblicare le segnalazioni più interessanti.
Ricerca Aziende


 
© & ® 2009-2017 modaPORTALE
Tutti i diritti sono riservati. P. iva: 06535150723
Testata Giornalistica registrata n.17/09 del 22/12/2009
presso il Tribunale di Trani.
 
Home Page | Mission | Cosa è modaPORTALE | Investor Relations | Area Press
Contatti | Pubblicità | Richiedi la Brochure
Condizioni Generali | Privacy Policy | Copyright | Sicurezza

Diventa fan su Facebook